lunedì 11 agosto 2014

Breve Storia Illustrata della Francesinha

Cari Mundiali.... Al pari di altre cose buone della vita, una Francesinha non si puó spiegare: bisogna SPERIMENTARLA in prima persona. Un paio d'anni fa ho provato a descrivervelalalala nel post dedicato alle 10 meraviglie della cucina portoghese, apostrofandola con epiteti quali "mastodontica", "strabordante" e "portentosa", che a pensarci bene potrebbero benissimo essere tutti nomi di navi, di quel genere che nascono per essere eterne e finiscono immancabilmente per scatafollarsi contro un iceberg, e finí. Ma nella cittá di Portodove questo mostro mutante rappresenta il piatto tipico, la barca va senza pericolo di naufragare: obbligatoria per tutti i turisti di passaggio nella cidade invicta, la Francesinha é la REGINA, diciamo cosí, ABBONDANTE della cucina portoghese (accanto al RE bacalhau, ovviamente), l'esperienza culinaria della quale NON potete prescindere se vi trovate a visitare Porto (e piú in generale il nord del Portogallo). E siccome lo scorso finesettimana mi trovavo proprio lí, non potevo anch'io non fare un salto al Ristorante A Regaleira, dovne ho divorato un'esemplare da MEZZO CHILO (patatine escluse), ma soprattutto dove questo piatto È NATO, almeno secondo la leggenda, che andiamo a ricostruire in questa nuova, "strabordante" di sughetto Breve Storia Illustrata del Blog di Mundo, il blog che vi IMPARA le cose sul Portogallo, gratis.


Prima di tutto cos'é, com'é fatta esttamente una Francesinha??? Spiegamolo ancora una volta, visto che abbiamo i lettori piú preguiçosos della galassia, che alla fin fine, ouh!, potrei pure fare un post scritto tutto wrb rwtbw rtbwr wrtr wrrtb wrtb wteg tg twrh ttewg wt jkgjuk whtr wtht e tipo nessuno se ne accorgerebbe, chimelofaffare, vá, meno male che ci sono le figure. Eeeeee comunque: trattasi di un "sandwich" fatto con due fette (doppie) di pan carré, ripiene con salsiccia, prosciutto, linguiça (un insaccato tipico portoghese) e una fettina di carne de vaca, il tutto ricoperto con formaggio e gratinato al forno; una volta pronta, gli si butta sopra un uovo fritto e si circonda di patate fritte (rigorosamente NON surgelate), da intingere nella caratteristica salsa, SUPPOSTAMENTE fatta con polpa di pomodoro, birra, piri-piri (una sorta di tabasco tipico del Portogallo) e vinho do porto.



Dico suppostamente perché ogni ristorante e/o cuoco utilizza diversi tipi (e quantitá) di ingredienti e bevande alcoliche per prepararla, alcune delle quali sono segreti che si passano di generazione in generazione, pertanto chissá che ci buttano dentro, vai a saperlo.

Ouh!, saicheccé, nessuno é mai morto per averne mangiato una. Tanto piú che, indipendentemente dalla composizione del molho, nel 2011 la Francesinha é stata considerata uma das 10 melhores sanduíches do mundo dal prestigioso sito di viaggi Aol Travelil quale ci tiene a precisare che, nonostante il diminuitivo, questa specialitá di piccolo ha molto poco....



Una delle teorie sull'origine del piatto lo fa risalire alla sanguinosa guerra penisulare (o Guerra d'Indipendenza Spagnola), affermando che all'epoca le truppe napoleoniche - tra una esecuzione sommaria e l'altra - erano solite mangiare del pancarré all'interno del quale COLLOCAVANO tutta una serie di carni differenti, accompagnate con del formaggio.

<< Mirare eeee... Fuoco! >>
<< UN ATTIMO!!! Sergente le preparo un'ottima francesinha! >>

Seja como for, oggi gli storici hanno accettato all'unanimitá la versione secondo la quale a inventare il piatto sia stato, negli anni 50, un certo Daniel David Silva, umile impiegato del succitato ristorante A Regaleira. Daniel, noto mulherengoavendo lavorato in Francia voleva omaggiare le EMANCIPATE donne francesi, essas meninas tão quentes, gostosas e picantes”...

Empêcher l'accès en Europe aux personnes qui ont peu de chose.

... Cosí, traendo ispirazione dal celebre toast francese croque-monsieur, e adattandolo al gusto portoghese (ovvero aggiungendo 5 strati di ripieno in piú, imbevuti in una salsa piccante) creó la Francesinha, "snack" originalmente servito appena in tarda serata, dopo le sessioni notturne di cinema, quando nella Baixa portuense ancora esistevano grandi sale dedicate alla 7a arte.

<< Ma dove sono gli uomini? Il cinema ha chiuso da mezz'ora >>
<< Sono tutti a mangiare la Francesinha >>

Non essendo considerato un "piatto" vero e proprio, la Francesinha era servita senza grandi pretese direttamente al bancone e non era ancora accompagnata da patatine e uovo; era piú o meno una roba cosí: 

Alla faccia dello "snack"

Del tutto simile a quella mangiata da me sabato scorso al A Regaleira....


....Che dopo SESSANT'ANNI finalmente dispone di POSTI A SEDERE e, ci tiene ad informare, serve "a toda a hora".



Sembra che dopo la morte di Daniel, un ignoto impiegato lasció il ristorante A Regaleira e VENDETTE l'idea ad altri ristoranti della zona. Fu l'inizio dell'espansione di un piatto oggi servito in ogni ristorante, osteria, taverna e bettola della cittá di Porto (e arredores). Sebbene ormai sappiamo dove veniva mangiato l'originale.





Almeno, secondo la leggenda :)



Io, tu e da adeso i circa 500 lettori settimanali di questo blog.


La ricetta (in italiano) QUI. Buon appetito :)

_________________________________________


+  brevi storie illustrate:

Breve storia illustrata del Fado (pt. 1)

Breve storia illustrata del Fado (pt. 2)

Breve storia illustrata del Bairro Alto

Breve storia illustrata della Rivoluzione dei Garofani (pt.1)

Breve storia illustrata della Rivoluzione dei Garofani (pt.2)



5 commenti:

  1. Adoro la francesina, ma detesto le patatine nello stesso piatto

    RispondiElimina
  2. grasso michele2 novembre 2014 04:45

    Ho scoperto la tua pagina seguendo le tracce della ricetta della FRANCESINHA (eccezzzzzionale veramente, cioè detta alla romana BBBONAAA!! ), sono tornato proprio il giorno 30 di ottobre di quest'anno da una bellissima settimana passata a Porto con la mia adorata compagna (fatto viaggio sul treno storico sul Douro, Bellissimo !!). Seno figio anche io di siciliani (Acireale) e a pelle, anzi a PC, ho sentito subito una grande simpatia per il tuo blog. Seguirò con piacere la tua pagina Facebook e ho anche inviato al blog il mio indirizzo mail. Mi piace tantissimo il Portogallo, tutto, Lisbona, Porto in modo particolare, e manco a dirlo la FRANCESINHA e il vino Porto. Sei una fonte sicura di notizie e storia del Portogallo e con un fare scritto molto simpatico. Io vivo a Roma ma il sangue è caliente come le nostre città. Congratulazioni !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Obrigadissimo Michele!
      Una tessera goldenmajestic© di Mundiale anche per te :D

      Elimina
  3. Chi cerca trova... è vero!!! Ma vieni a cercare nel posto giusto. Scopri la salsa di pomodoro. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NTY4MjkxMSwxMDAwMDA1LHNhbHNhLWRpLXBvbW9kb3JvLmh0bWwsMjAxNjExMDIsb2s=

    RispondiElimina

Tutti i commenti che saranno ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine od onorabilità di terzi, saranno rimossi. Saranno altresì rimossi commenti considerati spam, razzisti e che contengano dati personali non conformi al rispetto della norma sulla Privacy vigente.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...