lunedì 14 marzo 2011

Segunda feira

"Segunda-feira de Lisboa, che nome d'incanto! Qui da noi è lunedì soltanto", cantava nel lontano 1996 il maestro Franco Battiato, ormai prossimo alla lisergicità gommosa (e laccata). Le parole del brano Segunda-feira, tratto da quel gioiello d'album che è L'imboscata, e scritte dal filosofo Manlio Sgalambro, mi sono state riportate alla mente qualche lunedì fa da un'amica la quale, abbastanza ironicamente devo dire, mi faceva notare quanto - genio, maestro o filosofo a parte - il primo giorno della settimana resti fondamentalmente un giorno di merda in qualunque parte del mondo civilizzato. Il lunedì, insomma, fa schifo, anche tradotto in quella meravigliosa - e a volte brutalmente pratica e descrittiva - lingua che è il portoghese.

Si perchè in portogallo i giorni della settimana non hanno un nome, hanno un numero. Tranne sabado e domingo, ovviamente, che sono rispettivamente i giorni del demonio e del Signore, tuti gli altri, piuttosto che essere intitolati a una divinità pagana (come i nostri mercoledì, giovedì ecc...), sono semplicemente feiraS (da feriados, giorni feriali), contrassegnati da un numero. Solo che chissà per quale ragione il lunedì, anzichè essere la feira numero 1, è la numero 2. Eccerto, se nò sarebbero 6 giorni e non 7. Cioè, mica puoi fare proprio TUTTO di testa tua, eh?!

Va beh, intanto, che dite ce la ascoltiamo questa bella canzoncina? Força!


"Ti porto con me, segunda-feira de Lisboa, nel mio antico mare, nell'acqua occidentale,
nel Mediterraneo
"! Aaaaaah il maestro. Se avesse cantato una canzone intitolata, chessò, il lunedì di Misterbianco, lo avrebbero preso a sassate (di pietra lavica), e invece toh, se ne esce con questo inno a Lisboa (che di tutto parla fuorchè di Lisboa) e ai suoi malinconici (tanto per cambiare) lunedì.

Non so di preciso in che circostanze Battiato e l'amico suo Sgalambro siano stati a Lisboa (immagino per qualche concerto), ma la capitale portoghese deve aver influito molto nella genesi de L'imboscata, visto che il video de La cura, unadellecanzonipiùbelledelmondo, è stato girato qui. Che dite, ci rivediamo anche questo? Ceeeeeerto!!!!



"Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie, dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via. Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo, dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai. Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore, dalle ossessioni, dalle tue manie. Supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare. E guarirai da tutte le malattie, perché sei un essere speciale, ed io, avrò cura di te".

Aaaaaaaaah segunda-feira. Il nome sarà pure d'incanto, ma è tristissima lo stesso. E non oso immaginare quanta gomma lacca avranno consumato questi due adorabili fuori di testa qui. In un lunedì soltanto!

2 commenti:

  1. Io sono spagnola, appassionata del Portogallo e vissuta per due anni a Palermo.:)
    A proposito della canzone Segunda Feira dire che il testo in portoghese è tratto del poema "Passagem das Horas" de Fernando Pessoa.
    E sì, Battiato è stato in Lisboa non solo per girare il video de "La Cura" ma anche, nel privato, è stato turista nella bellissima città portoghese. Nell'internet trovi rifferimenti a quel viaggio che le procurò un raffredone e dopo mangiare un delizioso pesce, un incubo quella notte (lui è vegetariano). Un caro saluto dalla Spagna da una siciliana e portoghese d'adozione!

    RispondiElimina

Tutti i commenti che saranno ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine od onorabilità di terzi, saranno rimossi. Saranno altresì rimossi commenti considerati spam, razzisti e che contengano dati personali non conformi al rispetto della norma sulla Privacy vigente.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...